Reumabase.it
Reumatologia
XagenaNewsletter
Dermabase.it

Rischio di ricovero in ospedale per grave infezione dopo l'inizio di Tofacitinib rispetto a DMARD biologici nei pazienti con artrite reumatoide


Il rischio di infezione grave è una delle maggiori preoccupazioni quando si prescrive un farmaco antireumatico modificante la malattia ( DMARD ) per l'artrite reumatoide.
Esistono poche evidenze riguardo al grave rischio di infezione associato a Tofacitinib ( Xeljanz ), un DMARD sintetico mirato ( tsDMARD ), rispetto ai DMARD biologici ( bDMARD ) tra i pazienti con artrite reumatoide.
È stato confrontato il rischio di infezione grave nei pazienti con artrite reumatoide che iniziano il trattamento con Tofacitinib rispetto a uno dei 7 bDMARD.

In uno studio di coorte multidatabase, sono stati identificati 8 gruppi di pazienti reciprocamente esclusivi con artrite reumatoide che iniziavano ad assumere Tofacitinib o uno dei 7 bDMARD utilizzando programmi assicurativi di sanità pubblica americana ( Medicare 20012–15 ) e privata ( Optum Clinformatics 2012–18 e IBM MarketScan 2012–17 ).

I pazienti eleggibili avevano almeno 18 anni di età e avevano eseguito una visita ambulatoriale o due o più visite ambulatoriali a distanza di 7–365 giorni per l'artrite reumatoide utilizzando i codici di revisione 9a e 10a della Classificazione internazionale delle malattie.

L'esito primario era un endpoint composito di ricovero in ospedale per infezione grave tra cui infezione batterica, virale o opportunistica basata sul codice di diagnosi principale ospedaliera.
Gli esiti secondari erano tipi individuali di infezioni gravi e herpes zoster.

Sono stati identificati 130.718 pazienti con artrite reumatoide attraverso i tre database.

Durante 100.790 anni-persona di follow-up, si sono verificate 3.140 infezioni gravi ( tasso di incidenza grezzo per 100 anni-persona 3.12 ).

L' hazard ratio aggiustato ( aHR ) per l'infezione grave associata a Tofacitinib è stato pari a 1.41 versus Etanercept, 1.20 vs Abatacept, 1.23 vs Golimumab e 1.17 vs Tocilizumab.

Il grave rischio di infezione con Tofacitinib è stato simile ad Adalimumab ( 1.06 ) e Certolizumab ( 1.02 ) e inferiore a Infliximab ( 0.81 ).
Tofacitinib è stato associato a un rischio due volte maggiore di herpes zoster rispetto a tutti i bDMARD.

Lo studio ha trovato potenziali differenze tra Tofacitinib e diversi bDMARD nel rischio di ricovero in ospedale per infezione grave, così come l'herpes zoster, nei pazienti con artrite reumatoide.
Questi risultati contribuiscono alla comprensione in evoluzione del profilo complessivo rischio-beneficio di Tofacitinib. ( Xagena2020 )

Pawar A et al, Lancet Rheumatology 2020; 2: 84-98

Reuma2020 Inf2020 Farma2020


Indietro